Il teatro Carlo Goldoni è il più antico teatro di Venezia ancora oggi esistente ed è il quarto più antico in assoluto della città, dopo il Teatro Michiel, il Teatro Tron (1581) e il Teatro di San Moisè (1613). Venne costruito dalla famiglia Vendramin nel 1622, di cui prese il nome. L’inaugurazione del teatro, chiamato anche di San Salvador e di San Luca, avvenne nell’autunno di quell’anno, con uno spettacolo della Compagnia “Gli Accesi”.

La prima apparizione di Goldoni in un teatro veneziano avvenne nell’anno 1734, a partire dal quale ricevette gli incarichi dalla famiglia Grimani per il teatro di San Samuele. Dopo essere passato al teatro Sant’Angelo sotto le direttive del capocomico Girolamo Medebach (per il quale compose e fece rappresentare 40 commedie), in seguito alla scadenza del contratto (1753) oltre che per questioni personali con il Medebach, Goldoni arrivò ai Vendramin, che non si fecero sfuggire l’occasione e offrirono un vantaggioso contratto al già famoso Goldoni, in base al quale egli trattava direttamente col proprietario e a lui consegnava le sue commedie che gli venivano pagate subito, prima ancora di esser lette. La fiducia sulla capacità di Goldoni di comporre opere di successo e di sicuro richiamo era pressoché illimitata. Proprio per questo le sue entrate erano quasi raddoppiate e di particolare rilevanza era il fatto di essere libero di stampare le sue opere dove volesse o con quale editore gli fosse gradito.

Sito ufficiale: http://www.teatrostabileveneto.it